Guida alla scelta della rilegatrice

20/06/2017



 

 

Molti gli elementi da considerare:

  • Risultato estetico

  • Tenuta dei fogli e durata nel tempo

  • Praticità nell' esecuzione della rilegatura

  • Praticità nella consultazione del fascicolo rilegato

  • Numero di fogli da rilegare

  • Eventuale utilizzo in assenza di corrente elettrica

  • Possibilità di rimuovere, aggiungere o sostituire pagine al fascicolo

  • Costo della macchina

  • Costo dei materiali


Di seguito elencheremo i vari sistemi di rilegatura esistenti cercando di illustrarne

al meglio limiti e vantaggi

Rilegatura a dorsi plastici    Rilegatura dorsi plastici

Consiste nell' inserimento di fogli precedentemente perforati in un dorso plastico a 21 anelli

Il dorso si presenta chiuso ma essendo elastico viene aperto tramite l' apposito meccanismo

della rilegatrice

Vengono inseriti i fogli e quindi rilasciando il meccanismo di apertura, il dorso torna a chiudersi

trattenendo i fogli stessi

E' uno dei sistemi più diffusi in quanto accomuna molti aspetti positivi:

Esistono macchine per tutte le fasce di prezzo a partire da circa 20 euro per i meno esigenti

I materiali di consumo sono fra i più economici in assoluto; una rilegatura composta da dorso plastico di misura media,

copertina frontale trasparente e copertina di fondo in cartoncino goffrato costa mediamente 10/15 centesimi

Si possono rilegare sino a 450 fogli di carta da 80 gr./mq.

Esistono macchine in grado di perforare da un minimo di 5 ad un massimo di 30 fogli da 80 gr. per volta a seconda

della fascia di appartenenza.

Nelle versioni più professionali esistono modelli di macchine con perforazione elettrica.

Elevata tenuta dei fogli

L' ingombro è abbastanza limitato in quanto i dorsi dei diametri maggiori, a partire dal 32 mm.

sono di forma ovale limitando l' eccessiva sporgenza esterna degli stessi

Il dorso può essere riaperto per aggiungere o sostituire pagine

I dorsi possono essere personalizzati con stampa serigrafica o tampografica

I dorsi possono essere facilmente separati dalla carta per lo smaltimento differenziato

Il fascicolo rimane aperto a 180° consentendo un' agevole consultazione e la possibilità

di eseguirne scansioni o fotocopie

Il tempo di esecuzione della rilegatura varia di molto in funzione del numero di fogli da rilegare e

dalle caratteristiche della macchina utilizzata, pertanto non è possibile dare un voto fisso

Per quanto riguarda gli aspetti negativi direi che si limitano al risultato estetico che non è dei migliori

Voto: 8

Rilegatura ad dorsi metallici     Rilegatura dorsi metallici

Come la rilegatura a dorsi plastici richiede la perforazione dei fogli

In questo caso il dorso si presenta aperto e dopo avervi inseriti i fogli viene chiuso tramite l' apposita

pressa presente nella rilegatrice

Rispetto la rilegatura a dorsi plastici ha come vantaggi un migliore aspetto estetico e la possibilità di ruotare le pagine a 360°

ma con un maggiore costo sia delle macchine che dei dorsi

Ulteriori limiti sono costituiti dal numero di fogli rilegabili: 120 fogli con macchine con perforazione passo 3:1

                                                                                  320 fogli con macchine con perforazione passo 2:1

Questo tipo di rilegatura utilizza infatti 2 diversi tipi di dorsi, uno con passo 3:1 ( 3 fori per pollice ) sino al diametro 14,7 mm.

ed un altro con passo 2:1 ( 2 fori per pollice ) per i diametri superiori, sino al 38 mm. che è quello massimo.

I fori possono essere a sezione tonda o quadrata a seconda del modello o della marca della macchina

Solo i modelli di rilegatrici professionali prevedono la presenza di entrambi i gruppi di perforazione, le macchine di fascia

più bassa utilizzano solo il passo 3:1 con un limite quindi di circa 120 fogli.

Essendo a sezione tonda, i dorsi di misura maggiore arrivano a sporgere dal fascicolo per 2/3 del loro diametro creando

maggiore ingombro e perdendo in parte l'eleganza estetica di questo sistema

Nel caso di necessità di aggiunta o sostituzione di pagine è necessario aprire la rilegatura tagliando o sfilando il dorso

tirandone un' estremità il che lo rende ovviamente inutilizzabile

La tenuta dei fogli è eccellente

Il tempo di esecuzione della rilegatura è simile a quello con dorsi plastici

Voto: 7




Rilegatura a spirali      Rilegatura spirale

Sistema simile a quello a dorsi metallici

In questo caso il filo anzichè costituire degli anelli sagomati consiste in una spirale

I fogli vengono perforati, allineati e viene quindi inserita la spirale infilando l'estremità nel primo foro del

fasicolo e facendola poi ruotare " avvitandola "

Questa operazione può essere fatta manualmente o tramite l' apposito rullo presente nella rilegatrice.

Una volta inserita va bloccata piegando con una pinza le estremità del filo.

Le spirali possono essere in metallo anodizzato, in metallo rivestito in nylon o in plastica

Costi, aspetto estetico, ingombro. tenuta e tempi di esecuzione sono simili alla rilegatura con dorsi metallici

Voto: 7



Rilegatura a pettine  Rilegatura pettine


Anche questo sistema richiede la preventiva perforazione dei fogli

Una volta perforati vengono inseriti nella parte maschio del pettine, viene quindi inserita la parte femmina ed

il tutto viene bloccato con due diversi metodi a seconda del tipo di pettine utilizzato.

Pettine a freddo: Consiste in un pettine con 4 denti lunghi 45 mm.

La parte femmina ha a lato dei 4 fori una scanalatura a coda di rondine all' interno della quale viene piegata una

parte del dente ( circa 2 cm. ) , in questo modo le due parti del pettine rimangono unite trattenendo i fogli al loro interno.

La macchina può essere un semplice perforatore con specifici passo e diametro di perforazione con il quale la chiusura

del pettine avviene manualmente tramite un piccolo attrezzo in dotazione, oppure un' apparecchiatura dotata di

perforazione elettrica e cursori per la chiusura del pettine.

Questo tipo di pettine può rilegare sino a 250 fogli di carta da 80 gr./mq., è riapribile e riutilizzabile.

Pettine termosaldante: I pettini hanno 10 denti e sono disponibili in 3 diverse altezze di 25, 50 e 75 mm.

in grado di rilegare rispettivamente sino a 250, 500 e 750 fogli di carta da 80 gr./mq.

Le macchine possono essere dotate di perforazione elettrica o manuale

Essendo un sistema abbastanza costoso esistono macchine di fascia diversa in grado di utilizzare solo una, due,

o tutte le tre altezze dei pettini.

Con questo sistema la macchina,  una volta creato il fascicolo, procede a tagliare la parte in eccesso del dente ed

a scaldarne l' estremità  creando un piccolo dischetto di tenuta che blocca il tutto.

Il risultato estetico è ottimo, il fascicolo risulta compatto ed ha una eccellente tenuta ma è poco agevole da sfogliare

e per farlo rimanere aperto è necessario dare la piega ai fogli, cosa non possibile quando il fascicolo è composto

da molte pagine.

I pettini sono abbastanza costosi, circa 30 cent. a pezzo

Nel caso dei pettini a freddo le macchine sono economiche, in particolare il perforatore manuale

mentre con i pettini termosaldanti la necessaria  tecnologia sofisticata delle macchine le rende piuttosto costose.

I pettini termosaldanti una volta aperti non possono essere riutilizzati

Voto: Pettini a freddo  7

        Pettini termosaldanti 6



Rilegatura a cartelle termiche        


Questo tipo di rilegatura viene effettuato mediante il riscaldamento del dorso delle apposite cartelline all' interno

del quale è presente una striscia di colla hot melt.

Si presta in modo particolare per  la rilegatura di presentazioni con numero limitato di fogli.

Infatti anche se esistono macchine e cartelle termiche in grado di rilegare oltre 300 fogli, la

tenuta del fascicolo è piuttosto scarsa e la presenza di molte pagine o la frequente consultazione

possono spesso dare luogo allo staccarsi di alcuni fogli.

Il risultato estetico è decisamente buono, i tempi di esecuzione variano molto in base al modello di

macchina utilizzato, influiscono infatti 2 fattori:

1) Il tempo per raggiungere la temperatura operativa che può variare da uno a diversi minuti, ovviamente

   questo incide se si devono fare solo poche rilegature

2) Lo spessore rilegabile

   Con questo sistema è possibile fare rilegature multiple inserendo più cartelline insieme utilizzando

   tutto lo spessore della piastra riscaldante, pertanto più è grande la piastra più cartelline si possono

   rilegare simultaneamente

Le cartelline esistono in diversi tipi di cartoncino e con parte frontale trasparente.

Macchine e materiali sono abbastanza economici

Voto: 7